Tenuta Bossi

Gemma del Chianti Rufina e di Firenze, eccellenza dal 1500, tradizione e modernità

Storia e Proprietà

Tenuta Bossi, di proprietà della famiglia Gondi dal 1592, è sempre stata famosa per il suo vino. Situata sulle boscose colline a Nord-Est di Firenze, nel cuore del Chianti Rufina, zona vitivinicola famosa fin dall’epoca degli Etruschi. Questa gemma si trova in una valle vitata, tra le colline a 18 km da Firenze, tra200 e  400 metri d’altezza s.l.m. L’azienda si estende per 315 ettari di cui 19 ettari a vigneti e 32 a oliveti, oltre a cereali e boschi. La maestosa villa rinascimentale, che domina la vallata con il suo parco monumentale e le cantine, è stata restaurata e modificata nei secoli successivi all’acquisto. Accanto alla villa, è stata costruita da Antonino Gondi una chiesa a tre altari.

La famiglia ha creduto nel territorio in cui è immersa questa realtà, il Chianti Rufina che rende unico e riconoscibile il vino qui prodotto.

Gli attuali proprietari, 25° generazione di produttori di vino alla Tenuta Bossi, sono il Marchese Bernardo Gondi e la sorella Donatella coadiuvati dai figli di Bernardo, Gerardo e Lapo. Continuano la tradizione familiare cercando di mantenere quanto hanno sempre fatto i loro antenati, preservare l’integrità e la bellezza del ambiente in cui è inserita l’azienda e proseguire nella filosofia che ha sempre contraddistinto la Tenuta Bossi: la continua ricerca di una qualità altissima dei prodotti. Come sapienti artigiani, romantici vigneron, plasmano il grappolo in vino dandogli un anima che rende i loro vini unici.

Azienda e territorio

Le prime testimonianze storiche dei vini dell’odierno Chianti Rufina risalgono ai primi anni del XV secolo. Nel XVIII secolo i Medici individuarono in questa zona una particolare attitudine alla produzione dei grandi vini. Questa zona viticola fu inserita nel Bando dei Vini del 1716 di Cosimo III de’ Medici.

Il territorio è  ad una media di 350 metri s.l.m. vicino alle montagne ma anche ai fiumi Arno e Sieve, portando ad avere grande ventilazione ed umidità e quindi molte escursioni termiche. Queste caratteristiche danno ai vini maggiori profumi primari. I terreni dell’azienda sono un misto di argille, galestri e sedimenti calcarei. La vite così si trova a faticare molto per raggiungere i propri nutrimenti, quindi i vini sono molto strutturati e con una buona freschezza. Due caratteristiche che permettono loro una grande longevità abbinati a grandi profumi.

Nei 19 ha. di vigneto viene prodotta uva Sangiovese, Colorino di un clone autoctono riprodotto qui da oltre 100 anni, Merlot, Cabernet Sauvignon, Trebbiano Toscano, Chardonnay e Sauvignon bianco. Queste uve, coltivate nel rispetto dell’ambiente e raccolte a mano con particolare cura, vengono vinificate nelle monumentali cantine a volta che si trovano nel sottosuolo della Villa.

Nei 32 ettari di oliveto sono presenti varie cultivar tradizionali della zona con circa il 70% di olivi di varietà Frantoio, il rimanente 30% sono Moraiolo, Pendolino e Leccino.

guarda i vigneti

I valori

Marchesi Gondi – Tenuta Bossi è conosciuta per i vini e l’olio sin dal Rinascimento. Bonaccorso Gondi e poi i figli Bernardo e Donatella Gondi hanno portato l’azienda ad affermarsi nel campo del vino, sperimentando le moderne tecniche di vinificazione ma hanno mantenuto il cuore legato alla cultura e filosofia che contraddistingue l’azienda da ben 25 generazioni.

Infatti, continuano a portare avanti un vino che affonda le proprie radici nel magnifico territorio del Chianti Rufina che sovrasta l’azienda, pur sperimentando sia vitigni internazionali che autoctoni.

La Cantina

Le cantine dell’azienda si trovano in parte nel sottosuolo della Villa ed in parte sotto il parco all’ombra degli alberi secolari. La filosofia dell’azienda è proprio il mantenimento dell’ambiente e delle sue tradizioni di alta qualità. La famiglia Gondi fin da subito si è contraddistinta per essere dei romantici vigneron, legati alle tradizioni ed al territorio, qualità che vengono tramandate da oltre 25 generazioni.

I Gondi hanno scolpito nelle loro menti una frase che disse Galileo Galilei e sulla quale tuttora basano la filosofia aziendale: “Il vino è un composto di Umore e Luce”. L’Umore è la grande passione delle persone che lavorano con fatica la vigna tutto l’anno. La Luce è il sole Toscano che irradia e nutre i grappoli. Umore e Luce ci danno le migliori uve per produrre grandi vini.

Alla Tenuta Bossi non si è ceduto alla tentazione del nuovo in cantina ma, coniugando una perfetta cura delle vigne per produrre uve sane e mature, vinificazioni attente sotto una costante vigilanza dell’uomo ed un appropriato uso del legno, si arriva ad avere prodotti unici e particolari senza perdere il sapore della tradizione. I vini rossi, dopo una idonea maturazione nelle numerose botti di rovere ed in barriques, si affinano in bottiglia.

Nella Tenuta Bossi si producono circa 800/900 hl di vino fra Chianti Rufina DOCG, Super Tuscan IGT, Bianco dei Colli dell’Etruria Centrale DOC, Rosato dei Colli della Toscana Centrale IGT, Vin Santo del Chianti Rufina DOC e la  Grappa.  Inoltre  vengono prodotti due tipologie di olio extra vergine di oliva di grande pregio, fra cui il Laudemio.

Fiammae

Dall'unione della passione ed esperienze di due fratelli, un vino unico con una nuova idea di Sangiovese.

Sassobianco

Colli dell’Etruria Centrale Bianco D.O.C.

Fino al 1987 il bianco della Tenuta Bossi era fatto con il Trebbiano.

scopriscopri

Violana

Colli della Toscana Centrale IGT

Dopo alcuni anni di sperimentazione Bernardo Gondi, iniziò a fare un rosé per soddisfare la richiesta, che si è affermata in quel periodo, di un vino fresco.

scopriscopri

San Giuliano

Chianti Rufina DOCG

Da sempre, alla Tenuta Bossi, viene fatto un Chianti Rufina base, però solamente dal 2000 si fa con questi vitigni.

scopriscopri

Villa Bossi

Chianti Rufina Riserva DOCG

Da sempre la Riserva Villa Bossi, è stata l’emblema della selezione dei migliori blend. Si potrebbe definire Gran Riserva o Gran Cru o un vino da riflessione. Da sempre il vino di punta, una riserva strutturata e molto longeva, solamente dal 1988 viene prodotta con questi vitigni.

scopriscopri

Mazzaferrata

Rosso Colli Toscana Centrale IGT

Intorno alla metà degli anni ’80 Bernardo Gondi, inizio a sperimentare il Cabernet, decise allora di acquistare delle barriques, e provare a fare alcuni blend. Dopo alcuni tentativi nel 1989 decise che la migliore scelta per il primo Super Tuscan della Tenuta Bossi fosse un Cabernet Sauvignon in purezza. Data la forza e la struttura del vino decise di rievocare con il nome le origini guerriere della famiglia.

scopriscopri

Fiammae

Rosso Colli Toscana Centrale IGT

Nasce dalla visione di Gerardo e Lapo Gondi, che credendo nel territorio e nel suo vitigno più rappresentativo, il Sangiovese, hanno sentito l’esigenza di avere tra i vini della Tenuta Bossi, un vino tradizionale ma allo stesso tempo innovativo. Un vino che abbia le caratteristiche delle loro anime: potenza e persistenza, equilibrio e freschezza.

scopriscopri

Cardinal de Retz

Vin Santo del Chianti Rufina Riserva DOC

Alla Tenuta Bossi, da sempre si fa il vin santo, come la tradizione vuole. Dagli anni ’50 si è iniziato a farlo con solo trebbiano.

scopriscopri

Marchesi Gondi Grappa

Grappa

Bernardo Gondi è stato sempre affascinato dai distillati, infatti alla Tenuta Bossi nell’800 si produceva uno dei migliori cognac italiani. Poiché la legislazione italiana per quanto concerne la distillazione è complicata, ci affidammo alla Bonollo per produrre un distillato con le nostre vinacce.

scopriscopri

Laudemio

Olio Extra Vergine d’oliva

La Tenuta Bossi, avendo un terroir che si adatta al vino come all'olivo, ha sempre prodotto un olio di grande pregio. Per questo motivo siamo stati tra i fondatori del Consorzio del Laudemio, che riunisce alcune delle migliori eccellenze toscane in campo olivicolo.

scopriscopri

Marchesi Gondi

Olio Extra Vergine d’oliva

La Tenuta Bossi, avendo un terroir che si adatta al vino come all’olivo, ha sempre prodotto un olio di grande pregio.

scopriscopri

Sassobianco

Colli dell’Etruria Centrale Bianco D.O.C.

Fino al 1987 il bianco della Tenuta Bossi era fatto con il Trebbiano.

scopri

Violana

Colli della Toscana Centrale IGT

Dopo alcuni anni di sperimentazione Bernardo Gondi, iniziò a fare un rosé per soddisfare la richiesta, che si è affermata in quel periodo, di un vino fresco.

scopri

San Giuliano

Chianti Rufina DOCG

Da sempre, alla Tenuta Bossi, viene fatto un Chianti Rufina base, però solamente dal 2000 si fa con questi vitigni.

scopri

Pian dei Sorbi

Chianti Rufina Riserva DOCG

Prima del 1995 alla Tenuta Bossi, c’era un vino base ed una riserva più strutturata, era necessario avere una riserva più fresca e semplice da bere.

scopri

Villa Bossi

Chianti Rufina Riserva DOCG

Da sempre la Riserva Villa Bossi, è stata l’emblema della selezione dei migliori blend. Si potrebbe definire Gran Riserva o Gran Cru o un vino da riflessione. Da sempre il vino di punta, una riserva strutturata e molto longeva, solamente dal 1988 viene prodotta con questi vitigni.

scopri

Mazzaferrata

Rosso Colli Toscana Centrale IGT

Intorno alla metà degli anni ’80 Bernardo Gondi, inizio a sperimentare il Cabernet, decise allora di acquistare delle barriques, e provare a fare alcuni blend. Dopo alcuni tentativi nel 1989 decise che la migliore scelta per il primo Super Tuscan della Tenuta Bossi fosse un Cabernet Sauvignon in purezza. Data la forza e la struttura del vino decise di rievocare con il nome le origini guerriere della famiglia.

scopri

Ser Amerigo

Rosso Colli Toscana Centrale IGT

Nasce dalla visione di Bernardo Gondi, che sperimentando vari vitigni alloctoni, ha deciso l’esigenza di avere nella gamma dei vini della Tenuta Bossi, un vino seducente, moderno fatto da un blend di vitigni alloctoni e autoctoni.

scopri

Fiammae

Rosso Colli Toscana Centrale IGT

Nasce dalla visione di Gerardo e Lapo Gondi, che credendo nel territorio e nel suo vitigno più rappresentativo, il Sangiovese, hanno sentito l’esigenza di avere tra i vini della Tenuta Bossi, un vino tradizionale ma allo stesso tempo innovativo. Un vino che abbia le caratteristiche delle loro anime: potenza e persistenza, equilibrio e freschezza.

scopri

Cardinal de Retz

Vin Santo del Chianti Rufina Riserva DOC

Alla Tenuta Bossi, da sempre si fa il vin santo, come la tradizione vuole. Dagli anni ’50 si è iniziato a farlo con solo trebbiano.

scopri

Marchesi Gondi Grappa

Grappa

Bernardo Gondi è stato sempre affascinato dai distillati, infatti alla Tenuta Bossi nell’800 si produceva uno dei migliori cognac italiani. Poiché la legislazione italiana per quanto concerne la distillazione è complicata, ci affidammo alla Bonollo per produrre un distillato con le nostre vinacce.

scopri
Scopri tutti i prodotti

Agriturismo di Tenuta Bossi

Sette appartamenti in antiche case coloniche, arredati con rustica eleganza. Immersi nel verde delle boscose colline Toscane, circondati da vigneti e  oliveti del Chianti Rufina.

scopri l'agriturismo

Visite a Bossi

Visite con Wine Tastings, per scoprire la realtà storica di Tenuta Bossi ed il locale territorio, con vista mozzafiato sui vigneti del Chianti Rufina.

E’ sempre richiesta la prenotazione via telefono, fax o email.
Lingue parlate: italiano, inglese e francese.

Nella visita, guideremo il vostro cammino sotto le antiche volte della storica cantina.
Su richiesta, passeggiata tra i vigneti ed oliveti della tenuta. I vini in degustazione sono a scelta del cliente ed al costo di listino. Le visite e le degustazioni si effettuano per un massimo di 10 persone alla volta, per numeri superiori accordarsi preventivamente.

Per vivere Tenuta Bossi nel modo più completo ed coinvolgente, offriamo diversi tour che possono essere personalizzati, per immergersi completamente nel territorio e sapori unici della Toscana.

Scopri tutti i tour

Tenuta Bossi

Via dello Stracchino, 32, 50065 Pontassieve FI

+39 055 831 7830

Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.

Instagram

Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.