< torna ai prodotti

San Giuliano 2018

Chianti Rufina DOCG

Da sempre, alla Tenuta Bossi, viene fatto un Chianti Rufina base, però solamente dal 2000 si fa con questi vitigni.

Terroir:
Terreni galestrosi e argillosi con sedimenti calcarei.
Uvaggio
Sangiovese 80% - Colorino 10% - Merlot 10%
Tipologia di allevamento
Cordone speronato.
Grado alcolico
13,0%
Potenziale di invecchiamento
5 - 8 anni a seconda dell’annata.
Formati
0,75 lt
Premi
Acquista qui

Vendemmia e andamento climatico

L'annata 2018 è stata caratterizzata un inverno mite, con un’ondata di freddo a fine febbraio. La primavera e l’estate invece, hanno registrato temperature sopra la media, con frequenti piogge. Questo alternarsi ha permesso un buon germogliamento e fioritura. La vendemmia è stata anticipata di una settimana, per garantire all’uva prodotta, una grande qualità. Le uve sono state raccolte manualmente, nella terza settimana di settembre.

Fermentazione e vinificazione

La fermentazione avviene in tini, ad una temperatura di 20° C, controllata da una macchina di refrigerazione. Segue poi la fermentazione malolattica in botti di rovere.

Affinamento

Riposa per oltre 1 anno in botti di rovere di Slavonia da 29 Hl., e poi si affina in bottiglia per circa 3 mesi.

Note organolettiche

San Giuliano 2018 è di colore rosso rubino intenso. All’olfatto ha una buona intensità, comerosa e violetta, con note fruttate che ricordano la ciliegia abbastanza croccante ed il lamponesu un letto olfattivo vanigliato e sentori di pepe nero. Al gustoinizialmente è morbido e pieno per poi far emergere una buona freschezza e una leggera tannicità. Gusto dinamico che ripropone sul finale la stessa fruttuosità emersa al naso, in particolare la ciliegia e lo speziato di pepe nero.

Temperatura di servizio e bicchiere

La temperatura di servizio consigliata è tra 15 - 18 C°. Il bicchiere da utilizzare per questo vino è il renano.

Abbinamento

Primi importanti a base di ragù e cacciagione o formaggi. Secondi piatti a base di arrosti di carne di maiale e di carni bianche.

Area di produzione

scopri la tenuta
La ricetta

Tagliatelle paglia e fieno con carni miste e funghi

Per questo primo piatto autunnale incominciate ad incidere 100 gr di salsiccia, poi eliminate il budello e tiratelo via delicatamente con le mani. Sbriciolate la salsiccia e successivamente tagliate 100 gr di carne di suino , 100 gr di bovino,100 gr di pollo e 100 gr di tacchino a piccoli cubetti. Con un coltello tritate finemente 5/6  foglie di salvia e due rametti di rosmarino, dopodiché tagliate il peperoncino ed eliminate i semini interni.

Procedete alla pulizia di 350 gr di funghi porcini: con un coltellino affilato dalla lama liscia cominciate a eliminare la parte terrosa sul gambo, raschiandolo con delicatezza fino ad eliminare qualsiasi traccia di terra. Se i funghi sono abbastanza puliti, eliminate i pochi residui di terra con un pennello oppure con un panno di cotone (se invece sono ancora molto sporchi, passateli velocemente sotto un getto di acqua corrente fredda).

Terminata la pulizia, tagliate i funghi interi nel senso della lunghezza e mettete da parte. Con un coltello tagliate a rondelle una costa di sedano, una carota e una cipolla, ponete tutto in un mixer e tritateli. Ora che avete tutto pronto, dedicatevi al ragù.

In una pentola antiaderente versate un filo d’olio d'oliva e fate cuocere per circa 5 minuti il trito di verdure che avete ottenuto, mescolando con una spatola; dopodiché aggiungete le erbe aromatiche tritate finemente, lo spicchio d’aglio e il peperoncino.

Successivamente aggiungete le carni che avevate tagliato a cubetti in precedenza: quella di suino, quella di bovino, la salsiccia sbriciolata e il pollo;

unite anche la carne di tacchino e fate rosolare tutto per almeno 10-15 minuti. Aggiungete due foglie di alloro e poi versate sulla carne un bicchiere di vino bianco, facendolo sfumare .Quando il vino sarà sfumato regolate di sale e pepe a vostro piacimento. 

Nel frattempo mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata, che servirà per cuocere 250 gr di pasta e fieno all’uovo,

Terminate aggiungendo i funghi al resto degli ingredienti e lasciate cuocere il tutto altri 10-15 minuti a fuoco vivace, aggiungendo (se necessario) dell’acqua di cottura della pasta. Una volta pronto il sugo di carni miste e funghi, spegnete il fuoco, avendo cura di lasciare un po’ di sughetto sul fondo della padella; con una pinza da cucina andate quindi ad eliminare lo spicchio d’aglio.

Quando l’acqua  avrà raggiunto il bollore, fate cuocere le tagliatelle paglia e fieno per il tempo indicato sulla confezione, lasciandole al dente; una volta pronte, scolatele, conservando poca acqua di cottura, e fatele saltare qualche secondo in padella insieme al condimento di carne e verdure. Con una spatola mescolate delicatamente per amalgamare bene gli ingredienti e per farle insaporire. Servite le tagliatelle paglia e fieno con carne mista e funghi ben calde.

< torna ai prodotti

Correlati

No items found.