< torna ai prodotti

Villa Bossi 2010

Chianti Rufina Riserva DOCG

Da sempre la Riserva Villa Bossi, è stata l’emblema della selezione dei migliori blend. Si potrebbe definire Gran Riserva o Gran Cru o un vino da riflessione. Da sempre il vino di punta, una riserva strutturata e molto longeva, solamente dal 1988 viene prodotta con questi vitigni.

Terroir:
Terreni galestrosi e argillosi con sedimenti calcarei.
Uvaggio
Sangiovese 80% - Colorino 10% - C.Sauvignon 10%
Tipologia di allevamento
Cordone speronato.
Grado alcolico
13,0%
Potenziale di invecchiamento
10-25 anni a seconda dell’annata.
Formati
0,75 lt
1,5 lt
Premi
Acquista qui

Vendemmia e andamento climatico

Le uve vengono raccolte i primi di ottobre.

Fermentazione e vinificazione

La fermentazione avviene in tini, ad una temperatura di 20° C, controllata da una macchina di refrigerazione. Segue poi la fermentazione malolattica in botti di rovere.

Affinamento

Riposa 12 mesi in botti di rovere di Slavonia da 25 hl, 12 mesi in barriques e 24 mesi in bottiglia.

Note organolettiche

Colore rosso rubino intenso, con buona trama colorante e leggeri riflessi granati. Grande impatto olfattivo con un fruttato di ciliegia e mora matura e macerata, segue uno speziato dolce e integrato di vaniglia con sfumature balsamiche e tostate. Il finale presenta note di liquerizia e caffè. Al gusto,grande struttura e carattere. La pienezza del vino si dimostra nella rotondità e personalità dei tannini, il finale di bocca è lungo con note fruttate e minerali chiude una piacevole nota di liquirizia e caffè.

Temperatura di servizio e bicchiere

La temperatura di servizio consigliata è tra 16 - 18 C°. La bottiglia va aperta circa un'ora prima, è consigliato per le annate vecchie l'utilizzo del decanter.Il bicchiere da utilizzare per questo vino è il Baloon o il Bordeaux.

Abbinamento

Umidi e arrosti di grossa cacciagione, formaggi molto invecchiati e maturi.

Area di produzione

Tenuta della Villa Bossi, ad un’ altitudine di circa 300 metri s.l.m., nei vigneti di Sottomonte e Camerata, con esposizione a sud ed in collina, ci sono 9,2 ettari di Sangiovese, 3,1 ettari di Colorino e 2,7 ettari di Cabernet Sauvignon.

scopri la tenuta
La ricetta

Filetto in Crosta con Verdure miste

Prendete un Filetto, in un pezzo unico , di circa 800 gr, salatelo e pepatelo.  Mettete quindi a rosolare la carne, in ogni lato , in totale 10 minuti. Spegnete la fiamma e lasciatelo raffreddare.

Disponete le fette di prosciutto su un foglio di pellicola mettendone alcune in verticale ed altre in orizzontale . Adagiateci sopra il filetto e avvolgetelo dal lato del prosciutto. Fate riposare il tutto per 15 minuti in frigorifero. Quindi tirate la pasta brisè (circa 4 mm), rimuovete la pellicola e poggiate al centro la carne. Spennellate i bordi della pasta brisè con il tuorlo battuto. Arrotolate la pasta attorno alla carne e sigillate bene, quindi mettete il tutto ancora in frigo per circa 20 minuti a riposare.

Trasferite il filetto in crosta al centro di una teglia da forno ricoperta con l’apposita carta, spennellate la superficie con l’uovo sbattuto rimasto.  Lasciate cuocere il filetto nel forno a 180 gradi per circa 25-35 minuti, o comunque fino a che la superficie non sarà di un bel colore dorato.

Dopo aver sapientemente pulito, lavato e tagliato a cubetti 2 patate, 4 carote, 1 melanzana, 4 zucchini, 1 peperone ed una cipolla, Fatele soffriggere  in una padella con dell’olio, sempre a fuoco vivace. Dopo 15 – 20 minuti, ultimate mettendo sale e pepe quanto basta.

Tagliate il filetto a fette grosse, riponete queste al centro del piatto da portata, intorno poggiateci le verdure al forno.

Accompagnate il Filetto e le verdure con della salsa bruna ottenuta dal fondo di cottura del filetto, con un pò di farina ben abbrustolita, un bicchiere di vino rosso, dado, sale e pepe.

< torna ai prodotti

Correlati

No items found.