< torna ai prodotti

Villa Bossi 2015

Chianti Rufina Riserva DOCG

Da sempre la Riserva Villa Bossi, è stata l’emblema della selezione dei migliori blend. Si potrebbe definire Gran Riserva o Gran Cru o un vino da riflessione. Da sempre il vino di punta, una riserva strutturata e molto longeva, solamente dal 1988 viene prodotta con questi vitigni.

Terroir:
Terreni galestrosi e argillosi con sedimenti calcarei.
Uvaggio
Sangiovese 80% - Colorino 10% - C.Sauvignon 10%
Tipologia di allevamento
Cordone speronato.
Grado alcolico
13,0%
Potenziale di invecchiamento
10-25 anni a seconda dell’annata.
Formati
0,75 lt
1,5 lt
Premi
Acquista qui

Vendemmia e andamento climatico

L’annata 2015 è stata caratterizzata da abbondanti precipitazioni durante l’inverno e da una primavera mite. L'estate è stata variabile con a volte forte precipitazioni ed alcune grandinate. Comunque la qualità delle uve raccolte e portate in cantina è stata di grande livello, tanto da far presagire un’annata di grande spessore. Le uve sono state raccolte manualmente ai primi di Ottobre.

Fermentazione e vinificazione

La fermentazione avviene in tini, ad una temperatura di 20° C, controllata da una macchina di refrigerazione. Segue poi la fermentazione malolattica in botti di rovere.

Affinamento

Riposa 12 mesi in botti di rovere di Slavonia da 25 hl, 12 mesi in barriques e 24 mesi in bottiglia.

Note organolettiche

Villa Bossi 2015 è di colore rosso rubino intenso, con buona trama colorante e leggeri riflessi porpora. Grande impatto olfattivo con un fruttato di ciliegia e mora maturi e macerati, segue uno speziato dolce e integrato di vaniglia con sfumature balsamiche e tostate. Il finale presenta note di cioccolato e caffè. Al gusto, grande struttura e carattere. La pienezza del vino si dimostra nella rotondità e personalità dei tannini, il finale di bocca è lungo con note fruttate e minerali chiude una piacevole nota di cioccolato.

Temperatura di servizio e bicchiere

La temperatura di servizio consigliata è tra 16 - 18 C°. La bottiglia va aperta circa un'ora prima, è consigliato per le annate vecchie l'utilizzo del decanter.Il bicchiere da utilizzare per questo vino è il Baloon o il Bordeaux.

Abbinamento

Umidi e arrosti di grossa cacciagione, formaggi molto invecchiati e maturi.

Area di produzione

Tenuta della Villa Bossi, ad un’ altitudine di circa 300 metri s.l.m., nei vigneti di Sottomonte e Camerata, con esposizione a sud ed in collina, ci sono 9,2 ettari di Sangiovese, 3,1 ettari di Colorino e 2,7 ettari di Cabernet Sauvignon.

scopri la tenuta
La ricetta

Brasato al Chianti Rufina Riserva

er preparare il brasato al Chianti Rufina riserva cominciate facendo un sacchettino aromatico. In un pezzo di garza sterile sistemate 4 chiodi di garofano, 4 grani di pepe nero e una stecca di cannella. Richiudete e fate un fiocchetto con dello spago da cucina. Poi legate anche 2 rametti di rosmarino e 3 foglie di alloro e passate alle verdure.

Pulite 2 coste medie di sedano, 2 carote e una grossa cipolla, spuntate e tagliate a tocchetti grossi 2-3 cm, infine mondate uno  spicchio d’aglio. In una ciotola abbastanza capiente versate la carne, le verdure, il sacchettino e il mazzetto odoroso . Coprite poi il tutto con il vino fino a coprire per intero la carne.

Poi ricoprite con la pellicola trasparente e lasciate marinare in frigorifero per almeno 8-12 ore . Trascorso il tempo scolate il tutto senza buttare via il fondo . Prendete la carne e sistematela sul tagliere, asciugatela con della carta assorbente.

In una padella lasciate sciogliere 15 gr diburro e olio a fuoco medio. Non appena il fondo è ben caldo aggiungete la carne e lasciate rosolare a fuoco vivace. Rigirate su tutti i lati affinché sulla superficie si formi la crosticina.

Dopo qualche minuto trasferite la carne e il suo fondo in una pentola capiente, scaldate un attimo a fuoco medio e unite anche le verdure scolate lasciandole insaporire a fuoco più basso per circa 15 minuti.

A questo punto potrete regolare di sale e coprire fino a metà la carne con la sua marinatura. Portate a bollore e poi chiudete con il coperchio, abbassate un po’ la fiamma e lasciate sobbollire per 1 ora. Trascorso il tempo rigirate e soltanto se dovesse servire, potrete aggiungere ancora un po’ di liquido di marinatura. Proseguite la cottura per un’altra ora. 

Una volto cotto il brasato toglietelo dalla pentola e mettete da parte su un piatto coprendo con il coperchio. Poi eliminate gli aromi,prima di frullare con il mixer ad immersione le verdure e il fondo di cottura, potrete raccogliere un po’ di liquido e tenerlo da parte. In questo modo potrete aggiungerlo al bisogno ottenendo la consistenza desiderata. Nel frattempo affettate la carne, cercando di ottenere 2-3 fette a persona e disponete nel piatto da portata; nappate le fette con la salsa.

< torna ai prodotti

Correlati

No items found.