Laudemio 2016

Laudemio Tenuta Bossi

La Tenuta Bossi, avendo un terroir che si adatta al vino come all'olivo, ha sempre prodotto un olio di grande pregio. Per questo motivo siamo stati tra i fondatori del Consorzio del Laudemio, che riunisce alcune delle migliori eccellenze toscane in campo olivicolo.

Primo anno di imbottigliamento
1986
Varietà di olive
Frantoio 80%, Moraiolo 20%
Raccolta delle olive
Effettuate manualmente direttamente sulle piante in Novembre
Frangitura ed estrazione
Processo continuo a bassa temperatura
Vista
Verde brillante con riflessi smeraldo
Olfatto
All'olfatto è intenso, sul finale da qualche sensazione di erbaceo
Gusto
Al primo impatto è forte ma sul finale è leggermente piccante, con note di carciofo
Abbinamento
Si accosta ad insalate, primi piatti di verdure
Acquista qui

Area di produzione

Tenuta della Villa Bossi, ad un’ altitudine fra i 300 e i 400 metri s.l.m., con una superficie di 11 ettari di oliveto specializzato

scopri la tenuta
La ricetta

Ribollita

Sciacquate con cura 500 gr di fagioli secchi che avrete ammollato per 12 ore in acqua fredda e riponeteli in un tegame molto capiente. Copriteli con acqua fredda e cuocete a fuoco dolce per circa un’ora fino a quando non diverranno morbidi. Poi preparate del soffritto che sarà composto dai porri ridotti a fettine sottili, carote e sedano tritati finemente, cipolla pulita e tritata e uno spicchio d’aglio intero diviso in due parti. Sempre a fuoco lento, in un tegame a parte lasciate soffriggere le verdure così preparate con due cucchiai di olio extravergine d’oliva, lasciate imbiondire per qualche minuto. A questo punto preparate le altre verdure per la cottura:dividete in due parti uguali un cavolo verza (circa 250 gr) privandolo della parte centrale dura e affettate le foglie in maniera grossolana. Allo stesso modo, affettate 250 gr di cavolo nero eliminando la parte finale delle foglie e separando le coste che affetterete più finemente.

Unite 120 gr di porro al soffritto preparato poco prima e fate appassire a fuoco dolce avendo cura di mescolare di tanto in tanto perchè non si attacchi al fondo. Dopo qualche minuto potrete unire tutte le altre verdure, aggiungete circa 5 cucchiai di salsa di pomodoro, aggiustare di sale e pepe e bagnate con tutto liquido di cottura dei fagioli e metà fagioli passati.

Lasciate cuocere per circa 2 ore a fuoco basso aggiungendo un po’ di brodo vegetale quando necessario e fino a quando le verdure all’interno non cominceranno a sfaldarsi. Aggiungete i fagioli rimanenti, bagnate ancora con del brodo e coprite con un coperchio, lasciando cuocere per un’altra ora. Quando le verdure saranno stracotte e i cannellini ridotti quasi in crema, potrete togliere dal fuoco. Aggiungete 200 gr di pane raffermo toscano e del brodo e fate ‘ribollire’ il tutto a fuoco dolce per 15 minuti. Profumate con un rametto di pepolino, condite con un'abbondante C d’olio Extra vergine d'oliva "Laudemio  Tenuta Bossi".